Blog • Saldi & Stralci

Le differenze e le peculiarità di un’asta fallimentare

Le aste da fallimento sono un capitolo a sé stante. I termini di partecipazioni sono molto simili alle classiche procedure, con però delle importanti variabili.

Una variabile è ad esempio il fatto che questa tipologia di esecuzione fa riferimento alla normativa legata ai fallimenti che è diversa dalla tradizionale che regola le esecuzioni giudiziarie.

aste giudiziarie
curatore fallimentare

Il ruolo del curatore fallimentare

Il curatore fallimentare, sotto autorizzazione giudiziaria, può gestire tutti gli esperimenti, i ribassamenti e le procedure esattamente come meglio ritiene opportuno.

Rispetto a quello che la normativa prevede come abbattimento del prezzo base del 25% a ogni esperimento d’asta, in questa tipologia questo non rappresenta una condizione obbligatoria.
Nelle aste fallimentari si possono effettuare abbattimenti che variano dal 25%, al 20% e al 15%.

Le aste fallimentari non seguono le regole di normale amministrazione

Prestare attenzione a questo tipo di aste è fondamentale perché esse non seguono le regole di normale amministrazione. 
Per affrontarle al meglio è necessario essere aggiornati su ogni novità, per poi poter chiedere al curatore o a chi di competenza tutte le informazioni specifiche per poter affrontare l’esecuzione in totale tranquillità. 

Vuoi maggiori informazioni?